Salta al contenuto principale

Apprendimento continuo

Obiettivi

In un mondo business spesso definito come VUCA (Volatile, Uncertain, Complex, Ambiguous), sviluppare una relazione positiva con la capacità di evolvere, agire in maniera flessibile e in definitiva saper cambiare, rappresenta un fattore chiave di successo. Il corso “Apprendimento continuo” rende ogni partecipante in grado di misurare la propria accresciuta efficacia professionale in termini di rinnovato interesse e motivazione all’apprendere e capacità di auto-determinare contesti e temi di apprendimento.

Il corso offre ai partecipanti uno stimolo a tre diversi livelli:
- Ispirazione: come lavora chi pratica ’apprendimento continuo? Esempi tratti da ambiti diversi da quello lavorativo, con particolare attenzione per il mondo delle arti.
Allenamento: come è possibile “imparare a imparare”? Capacità e strumenti utili per fare dell’apprendimento la
propria “marcia in più”.
- Piani di azione: qual è la mia strada verso l’apprendimento continuo?

I temi trattati

- Come apprendiamo da bambini e da adulti e perché spesso smettiamo di farlo;
- Apprendimento verticale vs apprendimento trasversale - “esperti” vs apprendisti permanenti;
- Regole e rituali dell’apprendimento - trarre ispirazione dagli artisti
- Pensare per metafore, trovare nuove connessioni e chiavi di interpretazione, per rendere l’apprendimento sempre nuovo e divertente
- Capacità di valorizzare caso ed errore, trovando connessioni inaspettate
- Trovare il tempo: perché l’apprendimento continuo deve essere la base del nostro lavoro (e non un’attività “on top”)
- consigli e strumenti per saper gestire i propri apprendimenti.

DOCENTE

VILLA DARIO

Dario Villa è consulente e trainer di Trivioquadrivio, dove lavora dal 2001. La sua attività comprende l'affiancamento e la consulenza al cliente, la progettazione e l'erogazione di sessioni ispirative, formative e di facilitazione. È certificato a erogare diverse metodologie di facilitazione e ha messo a punto alcuni approcci formativi metaforici, legati in particolare al mondo delle arti. Ha scritto di management e di beni culturali, tema per cui è docente universitario dal 2006.