Salta al contenuto principale

Cfo 2020: una possibile agenda per reagire al coronavirus

Obiettivi

La Crisi dovuta al diffondersi del COVID 19 ha alcuni impatti gestionali ai quali il Cfo può offrire un contributo e un supporto sul piano prevalentemente finanziario, ma non solo.

A chi è rivolto

I  Direttori Amministrazione, Finanza e Controllo, Direttori Amministrativi  o Chief Financial Officer.

I temi trattati

In risposta al Coronavirus le aziende avranno bisogno di CFO che le aiutino a:

  1. Gestire l’emergenza finanziaria verificando l’attuabilità di alcune «Strategie di Mobilità Finanziaria» (SMF)
  2. Stimolare e informare per «presagire» uno o più scenari per il dopo Coronavirus
  3. Predisporre un piano aziendale, eventualmente a scenari multipli e comunque in logica contingency plan
  4. Verificare se in prospettiva si possa stabilizzare il Business nel quale si opera, quale sarà l'«investment pool» a disposizione dei vertici senza creare un aumento dell’indebitamento e quando saranno necessari investimenti e di quale entità.

DOCENTE

ALBERTO BUBBIO

Docente di Economia Aziendale e responsabile dei corsi Programmazione e Controllo e Misurazione delle performance aziendali, presso LIUC Business School (Castellanza, VA). È stato docente dell’area Amministrazione e Controllo presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. È autore di alcuni libri e numerosi articoli sui temi di Controllo di Gestione, calcolo dei costi e Pianificazione Strategica. Svolge inoltre attività di consulenza direzionale su temi di pianificazione strategica, controllo di gestione e general management. Svolge, sempre su questi temi, attività di consulenza direzionale.

Corsi correlati

Organizational Performance

Cfo 2020: come sta cambiando il mestiere del cfo

Organizational Performance

Il Dna del nuovo cfo