Salta al contenuto principale

Il “Decreto Dignità”

Riforma dei contratti di lavoro a termine e l'impatto sulle scelte organizzative delle aziende

Obiettivi

Il decreto legge n.87/2018, convertito nella legge n. 96/2018, ha segnato un "ritorno al passato" rispetto alle spinte nel segno della flessibilità trasfuse nella precedente Riforma del Lavoro (Jobs Act)

Il ritorno alla causalità del contratto a termine e l’aumento delle tutele economiche avverso il licenziamento illegittimo a favore dei lavoratori assunti con le “tutele crescenti” sono gli elementi più significativi di una riforma che si propone l’obiettivo della “lotta alla precarietà del lavoro” tramite un “irrigidimento” della disciplina del rapporto di lavoro.

Il corso si propone di esaminare, con taglio pratico, le modifiche apportate agli istituti del diritto del lavoro, analizzando gli impatti concreti della riforma sulle scelte organizzative delle aziende.

Metodologia didattica

La fruizione del corso si articola in due fasi:

1) MATERIALI - le slide del corso sono consultabili e scaricabili accedendo alla voce "materiali" dalla propria area personale

2) AULA VIRTUALE - un collegamento in tempo reale con docente e colleghi tramite piattaforma Webex della durata di un'ora e trenta circa.

I temi trattati

- Il quadro complessivo della riforma
- Le modifiche al contratto a termine
- Le modifiche al contratto di somministrazione a termine
- Le soluzioni organizzative adottate dalle imprese a seguito della riforma
- Chiarimenti ministeriali applicativi della riforma
- Le modifiche alla disciplina del licenziamento dei nuovi assunti (tutele crescenti): cenni
- Prestazioni occasionali
- Misure per il contrasto alla delocalizzazione e la salvaguardia dei livelli occupazionali
 

DOCENTE

PEPE VALENTINA

Avvocato abilitato all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Milano, collabora con lo Studio Legale Pepe con sede in Milano dal 2004. Si occupa prevalentemente di diritto del lavoro e sindacale a favore di imprese, gruppi d’imprese e dirigenti. Ha maturato una significativa esperienza con particolare riferimento alla gestione dei rapporti di lavoro, ai licenziamenti individuali e collettivi, alla gestione dei processi di cassa integrazione e ammortizzatori sociali, all’assistenza nell'implementazione di strumenti di flessibilità dei lavoratori, ai processi di riorganizzazione aziendale, alla gestione delle relazioni sindacali, alla negoziazione e redazione dei contratti collettivi aziendali e/o accordi di secondo livello, ai rapporti di agenzia. Ha frequentato la Scuola di Alta Formazione in Diritto del Lavoro, Sindacale e della Previdenza Sociale istituita dall’Associazione Giuslavoristi Italiani (AGI). Autrice di pubblicazioni e articoli di approfondimento in materia di diritto del lavoro per Il Sole 24 Ore è relatrice in convegni e workshop di formazione in campo giuslavoristico.