Salta al contenuto principale

Il manager biografo

Creare narrazioni e costruire senso

Obiettivi

Mai come ora, in questa situazione di emergenza e stasi forzata, ci viene richiesto di essere lucidi, consapevoli e attingere alle nostre risorse più preziose: la pazienza, il coraggio, l’inventiva, la capacità di fare alleanze, la forza di accettare la fragilità e la capacità di vedersi in un processo evolutivo.
È dunque prezioso imparare a narrarsi per comprendere a pieno dove sono le proprie risorse e dove le difficoltà, chi e cosa sono gli alleati e chi e cosa i nemici interiori ed esteriori

Il percorso

Il workshop, erogato online, si articola in due sessioni di due moduli di un’ora e mezza ciascuno, distanti di una settimana.

La prima sessione, più frontale e ispirativa, parte dal modello letterario del viaggio dell’eroe come metafora di processo individuale: cosa vuol dire mettersi in viaggio, superare ostacoli, negoziare con se e con gli altri, attivare risorse e sconfiggere il drago? 

Grazie a due storie straordinarie capiremo come identificare le tappe fondamentali di un percorso personale professionale che poi sarà oggetto della parte più laboratoriale di scrittura autobiografica,  guidata da un set di domande che aiutano la narrazione di sé e degli altri per costruire senso.

La seconda sessione partirà dal materiale ricevuto da ogni partecipante per poi offrire una visione più ampia di come divenire più consapevoli di sé attraverso la narrazione.

Sarà un percorso affascinante, tra letteratura, storia e esercitazioni pratiche di autobiografia, per raccogliere spunti preziosi per sé e per i proprio collaboratori.

FACULTY

VALERIA CANTONI

Presidente di ArtsFor, società che a partire dall’incontro tra le humanities e le diverse discipline crea progetti culturali e percorsi di cambiamento e apprendimento organizzativo incentrati sullo sviluppo della persona nella sua integralità. Filosofa e mediatrice umanistica del conflitti, approccio che ha applicato alle organizzazioni per promuovere “leading by-heart”, un nuovo modello di leadership inclusiva e creare ambienti di lavoro emotivamente sicuri, fertili e antifragili. Dal 2007 è docente del corso "Arte e Impresa" all'Università Cattolica di Milano e dal 2015 è membro del CDA della Fondazione Adolfo Pini, dove ha ideato e dirige il progetto Casa dei saperi, un luogo di apprendimento continuo e scambio pluri-disciplinare tra e con i millennial sul tema delle nuove utopie applicate alla vita e al lavoro. Ha tre fonti di apprendimento: i libri, la lunga esperienza con le persone nelle imprese, i figli adolescenti, che la pongono ogni giorni di fronte all’inatteso. Da febbraio 2020 si aggiunge anche il Covid19.

GIGI GHERZI

Attore, poeta, regista teatrale e scrittore. Ha firmato testi e regie per alcuni dei più interessanti gruppi di teatro di ricerca italiani. È tra i fondatori del progetto teatrale "Teatro degli Incontri", un lavoro di ricerca artistico-teatrale nonché di intervento sociale teso a indagare il rapporto della città con le vite e le esperienze degli stranieri. Ha portato l’esperienza del teatro e della scrittura all’interno di carceri, scuole e comunità. Ha sviluppato un’attività pedagogica rivolta in particolare al tema della drammaturgia, della formazione dell’attore e della scrittura creativa. Tiene corsi e laboratori presso le più importanti istituzioni teatrali italiane.