Salta al contenuto principale

Smart Manager: tools e best practice per la ripresa

Obiettivi

L’accelerazione della virtualizzazione di tutti i collaboratori ha richiesto prima uno sforzo per renderli operativi, poi per renderli produttivi, il prossimo sarà preservare l’engagement da remoto e la produttività in una situazione che ha i contorni dell’indeterminatezza. La sfida per gli Smart Manager sarà quella di capitalizzare l’esperienza a vantaggio dell’organizzazione e ridisegnare con i collaboratori, ove necessario, procedure interne efficienti creando un piano d’azione coerente, grazie alla nuova consapevolezza che il lavoro solo in presenza era superabile, ma il lavoro solo in remoto non è sempre Smart.

Focus dell’incontro è offrire spunti e strumenti per rispondere a queste domande oggi ricorrenti nelle organizzazioni:
- Come utilizzare il vissuto e l’agito dello Smart Working “forzato” come un potenziatore per attivare un modello di leadership post-emergenza?
- Come strutturare un piano d’azione coerente alla ripresa e funzionale al cambiamento del «in presenza si è sempre fatto così»?
- Come introdurre, in modo strutturato e condiviso, pratiche organizzative che sono risultate efficaci nell’operare e gestire collaboratori o team da remoto?

A chi è rivolto

A tutti i manager:
- per coloro che non è detto che introdurranno in azienda lo smart working in modo formale, ma che desiderano attivare le procedure e pratiche apprese anche solo informalmente per un futuro operativo più smart
- per coloro che hanno già in atto lo Smart Working nel proprio contesto e desiderano
ulteriormente implementarlo al meglio

I temi trattati

Le sfide aperte dal futuro «remoto» per lo sviluppo organizzativo

Le caratteristiche per una leadership Smart

Le azioni possibili in un contesto che ha forti connotazioni di indeterminatezza

Tecniche/strumenti per raccogliere i vantaggi e le best practice maturate dall’esperienza di Smart working forzato e co-creare delle azioni di miglioramento per il cambiamento organizzativo

Elaborare un piano d’azione grazie al « Strategy Canvas»

DOCENTE

FRANCESCA IPPOLITO

Formatore ed Executive Coach si occupa di percorsi di gruppo e individuali sia nel potenziamento e la valorizzazione delle competenze professionali, sia nel raggiungimento di obiettivi di business e lo sviluppo di progetti start up, che nella gestione e la motivazione delle risorse interne - anche in contesti di forte cambiamento come aggregazioni, fusioni - riorganizzazioni aziendali o fasi di transizione di carriera.
In qualità di Coach ha conseguito l’accreditamento internazionale PCC (Professional Certified Coach) presso l’ICF (International Coaching Federation).
Svolge anche attività di Consulenza e Formazione per la definizione e realizzazione di progetti in tema di: Organizzazione aziendale e Benessere Organizzativo con un focus specifico verso progetti di welfare aziendale, smart working e conciliazione vita/lavoro.

Corsi correlati

Team Empowerment

Da manager a Smart manager "in remoto"