Salta al contenuto principale

Dalla competizione alla reciprocità

Una lezione di sostenibilità organizzativa

Contenuti

“Gli esseri umani sono instancabili cercatori di senso ovunque, scrive l’economista Luigino Bruni.

Tra gli elementi che creano benessere al lavoro, il senso infatti resta uno dei valori primari per motivare le persone. Eppure è proprio il senso spesso a venire meno nelle organizzazioni contemporanee e nell’economia di mercato.

Come trovare un senso  nell’aspirazione ai propri valori e alla propria libertà senza tradire le aspettative a volte ciniche dell’azienda, del mercato, del ruolo che ricopriamo? Come agire di fronte al cinismo delle organizzazioni?

Per rispondere a questi dilemmi ci viene in aiuto Bruni il quale, esplorando i profondi intrec­ci tra economia e religione, mercato e spirito, con i loro linguaggi, usi, metafore e contraddizioni, traccia una mappa della crisi di senso che aleggia nella nostra economia e allo stesso tempo offre alcune ipotesi per superarla.

Possono convivere mercato e libertà dell'individuo, crescita economica ed equità sociale? Muovendosi tra varie discipline e riscrivendo l'alfabeto di un'economia davvero "civile", Bruni mostra come all’idolatria del capitalismo, in grado di trasformare il dono in incentivo e il sacrificio in debito, si può rispondere con l’economia di comunione, un modello sostenibile fondato sulla figura di un imprenditore “fraterno”, capace di generare innovazioni creatrici di nuove possibilità per l’intera comunità, includendo il dono e la reciprocità tra le pratiche possibili. E sarà proprio il principio di gratuità, per Bruni, a ricomporre l'apparente contrasto tra business e sostenibilità, sottolineando l'importanza capitale per l'uomo dei "beni relazionali", della fraternità, della comunione.

Lecture a cura di

LUIGINO BRUNI

Economista, storico del pensiero e economico, accademico, saggista e giornalista. Con interessi in filosofia e teologia, è personaggio di rilievo dell'economia di comunione e dell'economia civile. Editorialista di Avvenire, è ordinario di economia politica alla LUMSA di Roma dopo aver ricoperto fino al 2012 il ruolo di professore associato all'Università di Milano-Bicocca. Insieme a Stefano Zamagni, è promotore e cofondatore della SEC - Scuola di Economia Civile (www.scuoladieconomiacivile.it) ed è visiting professor all'Istituto Universitario Sophia di Loppiano.

Coordinatore

VALERIA CANTONI

Presidente di ArtsFor, società che a partire dall’incontro tra le humanities e le diverse discipline crea progetti culturali e percorsi di cambiamento e apprendimento organizzativo incentrati sullo sviluppo della persona nella sua integralità. Filosofa e mediatrice umanistica del conflitti, approccio che ha applicato alle organizzazioni per promuovere “leading by-heart”, un nuovo modello di leadership inclusiva e creare ambienti di lavoro emotivamente sicuri, fertili e antifragili. Dal 2007 è docente del corso "Arte e Impresa" all'Università Cattolica di Milano e dal 2015 è membro del CDA della Fondazione Adolfo Pini, dove ha ideato e dirige il progetto Casa dei saperi, un luogo di apprendimento continuo e scambio pluri-disciplinare tra e con i millennial sul tema delle nuove utopie applicate alla vita e al lavoro. Ha tre fonti di apprendimento: i libri, la lunga esperienza con le persone nelle imprese, i figli adolescenti, che la pongono ogni giorni di fronte all’inatteso. Da febbraio 2020 si aggiunge anche il Covid19.

Valeria Cantoni introduce l'ospite

Dalla competizione alla reciprocità

Guarda il video

Corsi correlati

Eventi

Come i cerchi nell'acqua: in che modo "ci propaghiamo"?

Eventi

Personal Improvement

Io, tu, noi: per una nuova filosofia della cura