Salta al contenuto principale

Zoombies

Anche tu alle prese con risorse disumane?

Contenuti

Escono la notte dalle loro tombe virtuali per divorare il lavoro che non vivono. Sono esausti e sempre meno produttivi. C'è una remota possibilità che tu possa ancora salvarli. Si chiama remote leadership.

Avatar che lavorano al nostro posto. Uffici erranti che vagano in ogni direzione e luogo, manager costretti a imparare la negoziazione virtuale e noi, nuovi nomadi, senza più fissa dimora lavorativa, intrappolati nel virtuale che fa male e costretti a vivere nelle nascenti Zoom Towns. Tutti a zoomare, dicasi videoconferenzare. Il lavoro in remoto, l’homeoffice e smart working richiedono, se non vogliono sfociare in pericoloso burnout, apatia, calo della creatività e dunque produttività in un’attenta gestione emozionale a distanza. Contactless emotion? Forse, ma non basta. Per sopravvivere all’impatto virtuale il lavoro va ripensato in ogni sua manifestazione, soprattutto nelle gestione delle risorse. L’home office non è una panacea, richiede la scelta delle persone più portate e una gestione che crei la giusta alchimia fra socializzazione (in ufficio) e autogestione (a casa). Un appuntamento per scoprire una leadership come non l’avete mai osata immaginare.

Zoombies è il primo evento del nuovo format fmt.live studio. Il futuro in presa diretta. Il futuro come talk show. Il futuro come palinsesto tv. 
Interviste esclusive, schede di approfondimento, discussioni e conversazioni sui temi caldi, ospiti in studio e collegati sul maxischermo intervistati dal 
conduttore di fmt.livestudio. Un frizzante appuntamento per raccontare il futuro in modo puntuale e originale

Teaser

Scenario

THOMAS BIALAS

Futurologo, giornalista, innovatore si occupa di progettazione dei contenuti e aiuta imprese e istituzioni a ripensare il proprio ruolo e futuro. Per Cfmt è responsabile del progetto Future Management Tools. Ideatore e curatore del Dirigibile inserto del mensile Dirigente di Manageritalia. Socio della cooperativa CoMoDo, membro del network Hub e del team Freedomroom ed editor per conto di Logotel della piattaforma wecomomy.it, un libro-blog-movimento per diffondere i principi e le pratiche dell’economia collaborativa e di condivisione.

Coordinamento

SIMONE SPETIA

Umbro di nascita, cresciuto a Roma, accolto da Milano. Ha un debito di gratitudine con il Tg5, l'agenzia AGA e il Domani della Calabria, dove ha imparato tre aspetti diversi del mestiere, tre modi di stare in un gruppo di lavoro, tre idee di informazione differenti. E' a Radio24 dal 2003. Le cose di cui va orgoglioso, professionalmente parlando: la realizzazione e la cura de "Il Gazzettino del Risorgimento" insieme a Paolo Piacenza e tutte le volte che gli sembra di aver aiutato gli ascoltatori a capire un po' meglio il mondo e l'Italia. Assiduo dei social, ama l'innovazione, vive con quattro persone (gli adulti sono in minoranza)

Guest Speaker

NOREENA HERTZ

Rinomata economista, accademica e autrice, è stata definita da The Observer “one of the world’s leading thinkers” e da Vogue “one of the world’s most inspiring women.” Il suo ultimo libro The Lonely Century - How to Restore Human Connection in a World That's Pulling Apart uscito nell’autunno del 2020 è stato indicato dal Daily Telegraph come "One of the Top Five Books of 2020", da The Financial Times come uno dei "Great Reads" e da Wired  "Best Reads of 2020". Negli Stati Uniti, dove The Lonely Century è stato appena pubblicato, sta causando parecchio scalpore. The Economist lo ha definito "an important book", e ha ricevuto apprezzamenti da influenti pensatori americani tra cui Arianna Huffington, Scott Galloway and Erik Brynjolffson. Adam Grant lo ha scelto come uno dei "Top Twelve Leadership Books for 2021". Altri bestseller di Noreena —The Silent Takeover, The Debt Threat, and Eyes Wide Open—sono stati pubblicati in più di 20 Paesi, e i suoi contributi sono stati pubblicati su The New York Times, The Washington Post, The Wall Street Journal, The Guardian, and Financial Times. TED Speaker, ha partecipato al World Economic Forum a Davos, e a Google Zeitgeist. Noreena detiene un MBA alla Wharton School of the University of Pennsylvania e un PhD alla Cambridge University. E’ Professore Onorario presso l’University College di Londra. Fa parte del board del Warner Music Group.

E con la partecipazione di

LUCA DE BIASE

Editor di innovazione a Il Sole 24 Ore e fondatore Nòva24, editor della Vita Nòva, magazine per tablet. Insegna Knowledge Management all’ Università di Pisa. Tiene un corso al master di comunicazione della scienza all’Università di Padova. È membro del comitato scientifico del master di comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste e docente del master Big Data all’università di Pisa. Presidente del comitato scientifico dell’associazione Media Civici. Membro della Commissione sulle garanzie, i diritti e i doveri per l’uso di Internet alla Camera dei Deputati. Membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Golinelli di Bologna. Tra i suoi libri recenti: Come saremo, con Telmo Pievani (Codice 2016); Homo Pluralis(Codice 2015); Media Civici, Apogeo Feltrinelli 2013. La Media Ecology Association gli ha conferito The James W. Carey Award for Outstanding Media Ecology Journalism 2016.