Salta al contenuto principale

I segreti della longevità manageriale

Contenuti

Gli ingredienti della longevità manageriale spiegati dai role model e dalle leggi della fisica:

  • Testimonianze e consigli di chi ha superato tutti gli ostacoli, compreso quello anagrafico.
  • I punti di forza del manager longevo spiegate dalle leggi della fisica meccanica.
  • I quattro accordi toltechi: rompere i sistemi di credenza limitanti, abbandonare le cattive abitudini, la disciplina mentale per mantenere il controllo.
  • Le aree del cervello coinvolte e come si collegano agli ingredienti della longevità manageriale.
  • Principi di brain fitness, stile di vita.
  • Propensione al cambiamento.
  • Primi esercizi di allenamento.

DOCENTE

ALESSIA TANZI

Consulente in strategia e organizzazione aziendale in Europa e USA dal 1995 in collaborazione con primarie società di consulenza (Mars & Co, ATKearney, Gruppo Value Partners), è esperta di applicazione delle tecniche di meditazione al business. Pratica Yoga dal 1998, dal 2007 è insegnante certificata KRI (Kundalini Research Institute), fa parte dell’Ikyta (Associazione Internazionale Insegnanti Kundalini Yoga).  E’ Professional Neuro-Trainer® certificata dal College of Neuro-Training® di Melbourne, Australia. E’ Brain Longevity Specialist® certificata dalla Università della California (UCLA). E’ fondatrice di Y-C, un’impresa che realizza programmi di training manageriale attraverso il potenziamento delle competenze interiori (www.yoga-coaching.org).

ANGELO CARDANI

Presidente dell’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni dal 2012.
Angelo Cardani è nato a Milano nel 1949. Laureato all’Università Bocconi, è stato professore associato di Economia Politica in Bocconi dal 1985 fino al 2012.
Accanto all’insegnamento ed alla ricerca in Bocconi, ha svolto molti incarichi paralleli.
Dal 1989 al 1994 è stato Direttore dell’International Management School of St. Petersburg. E’ stato consulente dell’United Nations Development Programme, membro del Comitato di esperti di Politica economica dell’Ufficio del Primo Ministro tra il 1989 ed il 1991, membro del Comitato Tecnico per la Programmazione Economica della Regione Lombardia, e membro del Comitato di Esperti per la Ristrutturazione Industriale presso il Ministero dell’Industria. 
Ha insegnato e svolto attività di ricerca - sotto varie formule di “visita” - presso il Department of Economics della New York University, presso il National Bureau of Economic Research di New York e di Cambridge, presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Trieste, presso l’Institute of European Studies di Macau, presso la University of New South Wales di Sidney, presso la University of Queensland di Brisbane e presso la Università della Svizzera Italiana di Lugano. 
Dal 1995 al 2004 è stato Membro del Gabinetto e Capo di Gabinetto aggiunto del prof. Monti, prima Commissario Europeo per il Mercato Interno, Tassazione e Mercati finanziari, e poi Commissario Europeo per la Concorrenza. Tra il 2004 e l’aprile 2005 è stato consigliere speciale del Chief Competition Economist presso la Direzione Generale della Concorrenza.
E' stato membro - quale consigliere indipendente - del Consiglio di Amministrazione di varie banche e società di gestione del risparmio, e dell’Advisory Board di società internazionali di Government Affairs.