Salta al contenuto principale

Kindfulness - La Leadership Gentile

Obiettivi

Per Leadership gentile si intende: “portare le persone a voler fare” piuttosto che “fare” e basta. Nel verbo volere è intrinseca la condizione di scelta autonoma e condivisa dei dipendenti di un’azienda nel voler tradurre il pensiero strategico in azioni coerenti e costanti nel tempo.

Questo progetto nasce per chi ha intuito che la gentilezza, (non solo intesa come buona educazione, garbo o buone maniere) può diventare  il più potente strumento atto a disinnescare le semplificazioni che inducono a uno stile di leadership totalmente direttivo e privo di ascolto. La Leadership Gentile, come attitudine, va quindi preservata e coltivata da coloro che vogliono creare intorno a sé “un mondo a cui le persone desiderino appartenere”.

L’obiettivo del docente sarà quello di mantenere un filo conduttore sulle tematiche espresse dando però spazio alle domande dei discenti che parteciperanno all’icontro.

E' previsto un test per verificare lo stile di leadership dei partecipanti, cui seguirà restituzione via mail e un piano di miglioramento per far fronte ai gap emersi. Il test sarà inviato ai partecipanti, per la sua compilazione, via mail prima dell’incontro.

Durata: 2 moduli da tre ore + 1 ora di Coaching individuale su richiesta del partecipante.

A chi è rivolto

Ai manager che desiderino:

  • Aggiornarsi sul tema della leadership
  • Creare un mondo a cui le persone desiderino appartenere
  • Guardarsi dentro e passare all’azione

I temi trattati

  • Contesto
  • Il bisogno di gentilezza
  • Gentilezza inconsapevole, consapevole e utilitaristica.
  • Le radici dell’ipocrisia
  • Il potere della leadership gentile
  • Resistenza e accettazione
  • Meglio un passo indietro che un passo da leoni
  • Ascolto e rinuncia
  • Ci vuole coraggio per essere gentili
  • Come alimentare responsabilità e coraggio
  • Generare cultura circolare
  • Che leader sei?
  • Piano di miglioramento e scivolo per il rientro

DOCENTE

GIAN LUCA TEPPATI

Gian Luca Teppati socio fondatore di OOMM out of mind management, network di competenze al servizio dell’innovazione nella formazione manageriale. Ha fatto del motto di Mc Luan “se funziona è già obsoleto” il suo credo. Distruggere per costruire per poi distruggere e ricostruire di nuovo costituiscono lo spirito eclettico della squadra OOMM.