Salta al contenuto principale

Manager d'impresa: le diverse forme di collaborazione 'a termine'

Obiettivi

Negli ultimi anni si assiste a una crescente diffusione di nuove forme di collaborazione dei manager d’impresa, instaurate, quindi, non solo nella forma del lavoro subordinato, parasubordinato o autonomo, bensì anche secondo schemi atipici riconducibili al fenomeno del c.d. “Temporary Management”.

Al ruolo del dirigente d’azienda o del componente dell’organo amministrativo della società, tradizionalmente contrapposto al mandato di lavoro autonomo, si sono quindi affiancate, anche sull’esempio di altri Paesi, nuove forme di collaborazione, spesso connotate da una certa flessibilità e temporaneità del rapporto tra manager e impresa, oltre che, talvolta, dall’interposizione di società di consulenza.

In Italia, nonostante la rilevanza e la diffusione del fenomeno, non esiste un autonomo inquadramento giuridico della figura del cd. “Temporary Manager”; ne consegue che le nuove forme di collaborazioni “flessibili” tra manager e impresa dovrebbero essere comunque strutturate utilizzando istituti presenti nel nostro ordinamento, andando a individuare quello più appropriato a seconda delle caratteristiche intrinseche effettive di ogni singola collaborazione.

Il percorso si propone quindi di esaminare, con taglio pratico, sul piano legale e fiscale, il fenomeno del cd. “Temporary Management” e dei principali istituti, presenti nel nostro ordinamento, utilizzabili per dare concreta esecuzione anche alle nuove forme di collaborazioni “flessibili” tra manager e impresa.

A chi è rivolto

Il corso si rivolge a tutti i manager interessati ad approfondire le nuove modalità di collaborazione flessibili con le aziende.

I temi trattati

- Breve introduzione alle categorie del lavoro subordinato, parasubordinato e autonomo, da coordinare con il fenomeno di crescente diffusione del cd. Temporary Management

- L’assunzione a termine con qualifica di lavoratore subordinato

- Le attività di lavoro subordinato rese nell’ambito di rapporti di somministrazione tramite agenzie per il lavoro

- La collaborazione coordinata e continuativa di cui all’art. 2 del D.Lgs. 81/2015 e i mandati conferiti in seno agli organi amministrativi di società ed enti

- I mandati di lavoro autonomo

- Analisi delle principali peculiarità e differenze sul piano del prelievo fiscale / contributivo e cenni sui regimi opzionali per il lavoro autonomo e sul cd. “carried interest”

- Le prestazioni di lavoro autonomo rese in forma associata o societaria, anche unipersonale: il possibile problema dell’interposizione soggettiva reale ai fini tributari (e non solo)

- Le prestazioni di lavoro autonomo prestate nell’ambito di servizi complessi resi da società specializzate

DOCENTI

PEPE VALENTINA

Avvocato abilitato all'esercizio della professione forense presso la Corte d'Appello di Milano, collabora con lo Studio Legale Pepe con sede in Milano dal 2004. Si occupa prevalentemente di diritto del lavoro e sindacale a favore di imprese, gruppi d’imprese e dirigenti. Ha maturato una significativa esperienza con particolare riferimento alla gestione dei rapporti di lavoro, ai licenziamenti individuali e collettivi, alla gestione dei processi di cassa integrazione e ammortizzatori sociali, all’assistenza nell'implementazione di strumenti di flessibilità dei lavoratori, ai processi di riorganizzazione aziendale, alla gestione delle relazioni sindacali, alla negoziazione e redazione dei contratti collettivi aziendali e/o accordi di secondo livello, ai rapporti di agenzia. Ha frequentato la Scuola di Alta Formazione in Diritto del Lavoro, Sindacale e della Previdenza Sociale istituita dall’Associazione Giuslavoristi Italiani (AGI). Autrice di pubblicazioni e articoli di approfondimento in materia di diritto del lavoro per Il Sole 24 Ore è relatrice in convegni e workshop di formazione in campo giuslavoristico.

GIANLUCA CRISTOFORI

Laurea con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Verona, inizia a esercitare la professione di dottore commercialista ed esperto contabile nel 1991, affiancando all’attività scientifica e didattica anche significative esperienze professionali - dalla stesura di pareri e perizie in materia fiscale, societaria e di bilancio all’assunzione di mandati per la difesa in sede di contenzioso tributario, oltre che incarichi societari in gruppi di medio-grandi dimensioni, anche quotati, quale componente dei collegi sindacali o dei consigli di amministrazione. E’ collaboratore stabile de Il Sole 24 Ore per la stesura di articoli di approfondimento in materia fiscale, di bilancio e societaria. Docente e coordinatore scientifico del Master post-universitario in Diritto e Pratica Tributaria de Il Sole 24 ORE, docente del Master post-universitario in Amministrazione Finanza e Controllo de Il Sole 24 ORE e responsabile scientifico del Corso di specializzazione professionale in “Fiscalità, diritto e pratica commerciale internazionale” de Il Sole 24 ORE. E’ inoltre direttore scientifico della “Rivista delle Operazioni Straordinarie” e di “Tax-Lab - Centro Studi Giuridico Tributari”. E’ autore di numerosi libri e altre pubblicazioni in materia fiscale e societaria editi da Il Sole 24 Ore.

MAURIZIO ZARDET

Laureato all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Commercio è iscritto dal 1988 all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Treviso e Revisore Contabile.Dal 1993 è associato allo “Studio Cortellazzo Wiel Zardet & Associati – Dottori Commercialisti e Consulenti d’Impresa” di Treviso e sovrintende all’area di assistenza e consulenza in tema di controlli, accessi e verifiche tributarie, precontenzioso e contenzioso tributario.Collabora attivamente con il Tribunale, presso il quale ha assunto numerosi incarichi, quale amministratore giudiziale, consulente tecnico del giudice e curatore e con la Procura della Repubblica quale Consulente Tecnico dei Pubblici Ministeri. Ha assunto – e tuttora riveste – la carica di sindaco in diverse società per azioni ed a responsabilità limitata. Ha svolto e svolge docenze e relazioni, principalmente per materie di diritto tributario e contenzioso presso la scuola di formazione dei Tirocinanti degli Ordini di Treviso e Venezia, l’Associazione dei Costruttori Edili, il CFMT e presso altri enti Istituzionali e Privati.