Salta al contenuto principale

Ultimi aggiornamenti - Novita' per la redazione dei bilanci 2021

Obiettivi

Una preziosa occasione per analizzare in dettaglio le novità sopravvenute nelle ultime settimane, a ridosso dei termini per l’approvazione dei bilanci relativi all’esercizio 2021, in ragione dei recenti interventi normativi, dei documenti diffusi dall’Organismo Italiano di Contabilità (OIC), nonché dei documenti di prassi diffusi dall’Agenzia delle Entrate aventi per oggetto i profili contabili e fiscali di talune fattispecie.

In particolare, l’OIC ha diffuso alcuni emendamenti ai principi contabili nazionali volti a recepire le novità normative introdotte con la cd. “Legge europea 2019-2020”, nonché il Documento interpretativo n.10, avente per oggetto gli aspetti contabili della rimodulazione, ai fini fiscali, dell’ammortamento relativo al maggior valore imputato a talune attività immateriali (marchi e avviamento) per effetto della rivalutazione e/o del riallineamento.

Sono poi intervenute diverse novità normative, introdotte in sede di conversione dei decreti cc.dd. “Milleproroghe” e “Sostegni-ter”, concernenti – tra gli altri – la possibilità di rinunciare alla rivalutazione dei beni anche con effetti dal punto di vista civilistico-contabile, la proroga della possibilità di sospendere gli ammortamenti, nonché la proroga degli effetti della neutralizzazione delle perdite di esercizio derivanti dall’evento pandemico da Covid-19.

È stata, inoltre, recentemente emanata la versione definitiva della circolare contenente chiarimenti in merito alla disciplina della rivalutazione dei beni d’impresa e del cd. “riallineamento”, con la quale l’Agenzia delle Entrate ha cambiato orientamento, rispetto a precedenti pronunce di prassi e alla bozza della circolare stessa, in precedenza diffusa in pubblica consultazione, su numerose questioni di rilevante e diffuso interesse.

Programma

- Recenti emendamenti ai principi contabili OIC alla luce della Legge Europea 2019-2020;
- Analisi dei chiarimenti e dei cambi di orientamento - sul piano interpretativo - contenuti nella circolare definitiva dell’Agenzia delle Entrate n.6/E/2022 in materia di rivalutazione e riallineamento dei beni d’impresa;
- Documento interpretativo OIC n.10 e modifiche normative introdotte in sede di conversione del D.L. n.4/2022 (cd. “Decreto sostegni-ter”);
- Novità introdotte in sede di conversione del D.L. 228/2021 (cd. “Decreto milleproroghe 2022”) e del D.L. n.4/2022 (cd. “Decreto sostegni-ter”) in materia di sospensione degli ammortamenti;
- Proroga degli effetti della neutralizzazione delle perdite di esercizio derivanti dall’evento pandemico da Covid-19;
- Rinvio della data di decorrenza per il regime sanzionatorio connesso agli obblighi d’informativa relativi alle erogazioni della Pubblica Amministrazione.
- Opportunità di analisi ed eventuale modifica delle pattuizioni nei contratti commerciali a seguito dell’emanazione del principio contabile sulla contabilizzazione dei ricavi (OIC 34), con relative possibili ricadute fiscali.

RELATORI

GIANLUCA CRISTOFORI

Laurea con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Verona, inizia a esercitare la professione di dottore commercialista ed esperto contabile nel 1991, affiancando all’attività scientifica e didattica anche significative esperienze professionali - dalla stesura di pareri e perizie in materia fiscale, societaria e di bilancio all’assunzione di mandati per la difesa in sede di contenzioso tributario, oltre che incarichi societari in gruppi di medio-grandi dimensioni, anche quotati, quale componente dei collegi sindacali o dei consigli di amministrazione. E’ collaboratore stabile de Il Sole 24 Ore per la stesura di articoli di approfondimento in materia fiscale, di bilancio e societaria. Docente e coordinatore scientifico del Master post-universitario in Diritto e Pratica Tributaria de Il Sole 24 ORE, docente del Master post-universitario in Amministrazione Finanza e Controllo de Il Sole 24 ORE e responsabile scientifico del Corso di specializzazione professionale in “Fiscalità, diritto e pratica commerciale internazionale” de Il Sole 24 ORE. E’ inoltre direttore scientifico della “Rivista delle Operazioni Straordinarie” e di “Tax-Lab - Centro Studi Giuridico Tributari”. E’ autore di numerosi libri e altre pubblicazioni in materia fiscale e societaria editi da Il Sole 24 Ore.

MAURIZIO ZARDET

Laureato all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Commercio è iscritto dal 1988 all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Treviso e Revisore Contabile.Dal 1993 è associato allo “Studio Cortellazzo Wiel Zardet & Associati – Dottori Commercialisti e Consulenti d’Impresa” di Treviso e sovrintende all’area di assistenza e consulenza in tema di controlli, accessi e verifiche tributarie, precontenzioso e contenzioso tributario.Collabora attivamente con il Tribunale, presso il quale ha assunto numerosi incarichi, quale amministratore giudiziale, consulente tecnico del giudice e curatore e con la Procura della Repubblica quale Consulente Tecnico dei Pubblici Ministeri. Ha assunto – e tuttora riveste – la carica di sindaco in diverse società per azioni ed a responsabilità limitata. Ha svolto e svolge docenze e relazioni, principalmente per materie di diritto tributario e contenzioso presso la scuola di formazione dei Tirocinanti degli Ordini di Treviso e Venezia, l’Associazione dei Costruttori Edili, il CFMT e presso altri enti Istituzionali e Privati.