Salta al contenuto principale

Raccontami una storia

Innovazione fa rima con narrazione

La narrazione

Lo Storytelling esiste da milioni di anni ed è l’arma più potente mai usata dall’Homo Sapiens per innovare e creare una nuova visione del futuro! Il suo successo è determinato dal fatto che il racconto è una forma di comunicazione naturale ed intuitiva, capace di coinvolgere le persone, veicolare idee, esperienze e contenuti, valorizzandone - con il racconto - gli aspetti più squisitamente emotivi.

Oggi “storytelling” è un termine usato ed abusato in molti contesti aziendali, dalla pubblicità alla comunicazione online fino al personal branding. Il motivo è semplice e complesso al tempo stesso: favorisce il coinvolgimento emotivo dell’ascoltatore… ma a patto di saper raccontare la storia giusta! Come è fatta una bella storia? Quali sono gli ingredienti di base? Come può un capo coinvolgere i propri collaboratori con narrazioni emozionanti? Come è possibile innovare grazie alla narrazione?

Obiettivi

Obiettivo dell'attività è offrire una panoramica sul potere, il significato e le funzioni della narrazione e sulle tecniche per applicarla con efficacia nella pratica. Verrà presentata una possibile struttura narrativa d’impatto, capace di creare coinvolgimento e stupore; la platea sarà attivata con esercitazioni che fungeranno da lancio ai temi trattati dalla speaker internazionale Megan Reitz.

La Conferenza Teatrale coinvolge sin dall’inizio i partecipanti, invitandoli a costruire un percorso narrativo comune. Verranno proposti alcuni esercizi di derivazione teatrale finalizzati alla costruzione di una narrazione efficace, attraverso i quali i manager potranno avvicinarsi e sperimentare una modalità inedita di fare innovazione in azienda. Lo sviluppo e l'evoluzione, tanto dell'essere umano nella sua singolarità quanto delle organizzazioni in cui gli esseri umani operano, non possono più prescindere da nuovi tipi di linguaggio e forme di comunicazione prima inesistenti che consentono di: 

  • Trasferire conoscenza
  • Garantire continuità dei saperi
  • Costruire e presidiare una cultura fatta di valori e atteggiamenti che si riverberano nel quotidiano
  • Ispirare e motivare 
  • Orientare i comportamenti grazie a storie che favoriscono l’immedesimazione

DOCENTE

PAOLO VERGNANI

Psicologo e attore, master in ADR, da oltre quarant'anni tiene interventi formativi e consulenze su tematiche psicologiche e relazionali sia per aziende che per enti pubblici. Ha lavorato tra gli altri sulla gestione dei conflitti in Angola, Bosnia, Brasile, Iraq e Vietnam. È stato professore a contratto dell'Università di Ferrara dove ha avuto la responsabilità scientifica del master sulla gestione delle crisi e dei conflitti. Nel 1997 ha tenuto il primo spettacolo di Teatro d'Impresa in Italia. È presidente di SPELL.

Corsi correlati