Salta al contenuto principale

Rimanere concentrati

Suggerimenti ed esercizi per migliorare la capacità di concentrarsi a dispetto di fatica decisionale, stress emotivo e sovraccarico di informazioni

Obiettivi

Il seminario unisce una corretta informazione su come funzioni la capacità di concentrarsi (e relativi ostacoli) ad alcuni semplici esercizi per allenare questa competenza. L’impostazione, pratica ed operativa è derivata dall’ambito sportivo; i modelli teorici provengono dalle neuroscienze.

Gli obiettivi principali sono:

  1. avere una maggiore consapevolezza sui processi che sottendono la difficoltà a concentrarsi
  2. imparare dei metodi pratici per gestire meglio il problema

 

Oltre ad una introduzione all'argomento e ad un'analisi della cause, si passerà ad una seconda fase che prevede tre esercizi pratici.

DOCENTE

PIETRO TRABUCCHI

Insegna “Psicologia della prestazione e dello sport” presso l’Università di Verona; ed è docente nel Master in Project Management del Politecnico di Milano, dove svolge una formazione esperienziale di due giorni sulle Alpi sul tema “gestione dei gruppi sotto pressione”. È stato Psicologo di varie Squadre Olimpiche: Sci di Fondo (Torino 2006), Triathlon (Sydney 2000) e Canottaggio (Rio 2016). Segue da anni le Squadre Nazionali di Ultramaratona. Dal 1999 è stato il responsabile della preparazione psicologica di varie spedizioni alpinistiche destinate ad operare in ambienti estremi. Nel 2005 ha raggiunto la cima dell’Everest con la spedizione “Everest Vitesse”. Nel 2016 è stato il responsabile della spedizione “Alaska Stress Challenge” che ha scalato il Denali con finalità di ricerca scientifica sullo stress. Nel 2019, con la spedizione internazionale “Greenland Expedition Lab” ha compiuto la traversata della Groenlandia con gli sci in 27 giorni. Ha trasferito le esperienze con le spedizioni nelle organizzazioni e nelle aziende per proporre metodologie innovative sulla gestione dello stress, la facilitazione della motivazione nel gruppo, lo sviluppo della resilienza. Ha pubblicato diversi lavori scientifici su riviste internazionali come Frontiers in Physiology e alcuni libri sul tema della resilienza e della motivazione