Salta al contenuto principale

Le responsabilita' etiche, civili e penali di un progetto di Intelligenza Artificiale

Obiettivi

L’Intelligenza Artificiale è una tecnologia nuova, e la giurisprudenza relativa ancora in fieri, sia per la difficoltà di comprensione del fenomeno, sia per le continue evoluzioni a cui assistiamo, molto più veloci del tempo necessario alle istituzioni per formalizzare orientamenti normativi e leggi. Analizzeremo come appropriati processi aziendali possano ridurre i rischi durante tutte le fasi di un progetto di IA, sia nel caso di ‘buy’ o ‘make’, le responsabilità della filiera di produzione, dalla gestione dei dati, fino al maintenance del progetto. Accompagneremo ogni passaggio con riferimento alle linee guida rilasciate dalla Comunità Europea, e che dovranno essere recepite e normate da ogni stato membro.

A chi è rivolto

Manager ed executive con responsabilità funzionali e di processo, sia nel business che nell’IT, impegnati nel portare la cultura dell’innovazione in azienda.

I temi trattati

Partendo da casi concreti di progetti di IA, affronteremo i problemi che possono insorgere con conseguenze etiche, civili e penale. 

Le responsabilità degli attori coinvolti nella filiera di progettazione: dalla scelta dei dati, allo sviluppo degli algoritmi, alla manutenzione evolutiva del progetto.
- Come i sistemi hardware e software che avvolgono gli algoritmi di IA, possono modificare il comportamento previsto degli algoritmi.
- Gli ‘adversarial attacks’ per indurre il sistema all’errore, quali difese adottare.

Ogni punto analizzato sarà supportato dalle indicazioni contenute nelle linee guida predisposte della Comunità Europea in materia di progetti di Intelligenza Artificiale.