Salta al contenuto principale

Legge di bilancio 2022

e altri provvedimenti normativi collegati

Obiettivi

Come di consueto, la fine dell’anno porta con sé numerose novità di carattere normativo di grande portata per le imprese. In particolare, con la Legge di Bilancio per l’anno 2022 sono stati mossi i primi passi della riforma fiscale, attraverso la rimodulazione delle aliquote IRPEF e l’abolizione dell’IRAP per le persone fisiche.

Con riguardo alle agevolazioni, il provvedimento normativo ha prorogato e rimodulato sia il credito d’imposta per i beni strumentali “ordinari” e “4.0”, sia il credito d’imposta R&S, innovazione tecnologica, transizione ecologica o digitale 4.0, design e ideazione estetica. Il Legislatore, sempre nell’ambito delle agevolazioni per le imprese, è inoltre intervenuto sul “nuovo” Patent Box, modificandone l’ambito di applicazione e il regime transitorio.

È stata disposta poi la tanto attesa proroga del cd. “Superbonus” e delle altre “ordinarie” detrazioni per interventi “edilizi”, nonché della possibilità di fruire delle suddette detrazioni attraverso la cessione del credito o l’applicazione dello sconto in fattura.

Tali novità saranno oggetto di trattazione, unitamente a numerose altre novità, comunque di interesse per le imprese e i manager, allo scopo di intercettare le più importanti ricadute di ordine pratico, analizzandone i contenuti con il consueto taglio operativo.

I temi trattati

Le novità recate dalla “Legge di Bilancio 2022”:

- modifica delle aliquote stabilite ai fini dell’I.R.Pe.F. e di talune detrazioni;
- rimodulazione dell’ammortamento fiscale per i marchi e l’avviamento “rivalutati” o “riallineati”;
- sospensione degli ammortamenti;
- abolizione dell’I.RA.P. per le persone fisiche esercenti attività d’impresa commerciale ed esercenti arti e professioni;
- modifiche agli incentivi per le aggregazioni tra imprese;
- incremento del limite annuo dei crediti d’imposta e dei contributi compensabili;
- proroga e rimodulazione del credito d’imposta per investimenti in beni strumentali;
- proroga e rimodulazione del credito d’imposta R&S, innovazione tecnologica, transizione ecologica o digitale 4.0, design e ideazione estetica;
- modifiche alla disciplina del “nuovo” Patent Box e al connesso regime transitorio;
- novità in materia di Superbonus e altri bonus edilizi;
- proroga della possibilità di optare per l’applicazione dello sconto in fattura o per il riconoscimento di un credito d’imposta cedibile in luogo della detrazione;
- sospensione delle scadenze tributarie in caso di malattia del professionista;
- novità in materia di oneri della riscossione;
- ulteriori novità.

RELATORI

GIANLUCA CRISTOFORI

Laurea con lode in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Verona, inizia a esercitare la professione di dottore commercialista ed esperto contabile nel 1991, affiancando all’attività scientifica e didattica anche significative esperienze professionali - dalla stesura di pareri e perizie in materia fiscale, societaria e di bilancio all’assunzione di mandati per la difesa in sede di contenzioso tributario, oltre che incarichi societari in gruppi di medio-grandi dimensioni, anche quotati, quale componente dei collegi sindacali o dei consigli di amministrazione. E’ collaboratore stabile de Il Sole 24 Ore per la stesura di articoli di approfondimento in materia fiscale, di bilancio e societaria. Docente e coordinatore scientifico del Master post-universitario in Diritto e Pratica Tributaria de Il Sole 24 ORE, docente del Master post-universitario in Amministrazione Finanza e Controllo de Il Sole 24 ORE e responsabile scientifico del Corso di specializzazione professionale in “Fiscalità, diritto e pratica commerciale internazionale” de Il Sole 24 ORE. E’ inoltre direttore scientifico della “Rivista delle Operazioni Straordinarie” e di “Tax-Lab - Centro Studi Giuridico Tributari”. E’ autore di numerosi libri e altre pubblicazioni in materia fiscale e societaria editi da Il Sole 24 Ore.

MAURIZIO ZARDET

Laureato all’Università Ca’ Foscari di Venezia in Economia e Commercio è iscritto dal 1988 all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Treviso e Revisore Contabile.Dal 1993 è associato allo “Studio Cortellazzo Wiel Zardet & Associati – Dottori Commercialisti e Consulenti d’Impresa” di Treviso e sovrintende all’area di assistenza e consulenza in tema di controlli, accessi e verifiche tributarie, precontenzioso e contenzioso tributario.Collabora attivamente con il Tribunale, presso il quale ha assunto numerosi incarichi, quale amministratore giudiziale, consulente tecnico del giudice e curatore e con la Procura della Repubblica quale Consulente Tecnico dei Pubblici Ministeri. Ha assunto – e tuttora riveste – la carica di sindaco in diverse società per azioni ed a responsabilità limitata. Ha svolto e svolge docenze e relazioni, principalmente per materie di diritto tributario e contenzioso presso la scuola di formazione dei Tirocinanti degli Ordini di Treviso e Venezia, l’Associazione dei Costruttori Edili, il CFMT e presso altri enti Istituzionali e Privati.