Salta al contenuto principale

Project Mannaggiament

Il project management all'ombra del Vesuvio

Obiettivi

La vita delle organizzazioni, complesse e meno complesse, è sempre più caratterizzata, scandita e declinata dai progetti che concepisce, pianifica, implementa e gestisce. Avere con sé professionisti capaci di utilizzare al meglio strumenti e tecniche di project management è condizione necessaria ma non sempre sufficiente per il buon esito delle iniziative progettuali.
Oggi serve sempre più avere una visione globale del contesto di progetto ed un approccio agile e flessibile che esalti in maniera più marcata competenze e capacità di stampo strategico-organizzative rispetto a quelle tipicamente tecnico-metodologiche.

Project MANNAGGIAMENT è un innovativo workshop di riflessione manageriale sui temi dell’organizzazione e gestione dei progetti che utilizza le tecniche proprie del mondo dello spettacolo per rafforzare, enfatizzare e stressare i contenuti organizzativi e relazionali del lavoro per progetti. Tecniche e strumenti di project management (Gantt, milestone chart, reticoli, curve ad “s” ecc.) non sono oggetto di questo workshop che invece vuole porre l’attenzione principalmente sul corretto mindset da adottare quando si lavora su progetti in contesti organizzativi complessi, innovativi e soggetti a continui cambiamenti.

L’intervento, più che formare in senso tradizionale si pone l’obiettivo di “promuovere” la cultura del lavoro per progetti facendo riflettere i partecipanti sui tradizionali temi strategico-organizzativi del project management in modo leggero e delicato, talvolta suggestivo e dissacrante e talvolta emozionante e perché no…sorridente!

A chi è rivolto

Il workshop si rivolge a quanti in organizzazione sono chiamati a dare il proprio piccolo-grande
contributo quali-quantitativo al successo di un progetto.

I temi trattati

  • •  Associazione Italiana Vittime del Gantt [organizzazioni project oriented]
  • •  Quisquilie, bazzecole e pinzillacchere [piani, programmi e progetti]
  • •  Eduardo, il presepe e il project management [project or not project]
  • •  Uomini e caporali tra riporti gerarchici e riporti funzionali [sponsorship & commitment]
  • •  Agili Q.B. [metodologie agili e meno agili]
  • •  “Ma per andare per dove dobbiamo andare …per dove dobbiamo andare?” [approccio alla
  • pianificazione]
  • •  Tanto pe’ Ganttà [strumenti vs comportamenti]
  • •  Che squad! [project team]
  • •  Per non dire mai più: Mannàggia ‘a mènte!!!” [approccio al controllo]
  • •  Napoli 1880: insolite storie di progetti innovativi [project management è problem solving]
  • •  “Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto. Chi ha dato, ha dato, ha dato” [lesson learned]

DOCENTE

ENZO MEMOLI

Consulente di Direzione e Docente di people & project management. Ha sviluppato esperienza diretta di gestione progetti in varie aziende e differenti contesti e scenari organizzativi. I progetti che ha direttamente seguito vanno da quelli formativi allo start-up d’impresa, a quelli organizzativi e di sviluppo prodotto. Progetta e realizza innovativi percorsi di sviluppo delle competenze manageriali nell’area del project management e delle soft management skills. Grazie al suo innovativo approccio unconventional, basato sull’intelligenza emotiva, la comunicazione multilivello e la forza del sorriso, in pochi anni si è guadagnato la stima di aziende ed organizzazioni tra le più significative nel panorama italiano. Ideatore e conduttore di fortunati workshop “fuori dagli schemi”, è stato capace di coniugare con efficacia formazione, comunicazione, management e piacevolezza senza mai perdere di vista rigore metodologico, concretezza e trasferibilità. Interviene frequentemente in qualità di moderatore e/o relatore in manifestazioni a spiccata visibilità nazionale. Collabora come docente con le più importanti business school e corporate university italiane, presta consulenza diretta ad imprese, pubbliche e private, per l’organizzazione e la gestione di progetti complessi.

Corsi correlati